51: La pubblicità da qui al 2050 con Paolo Iabichino

🔈 Ascolta l'episodio su Spotify, Apple Podcasts, Spreaker, Castbox


Paolo Iabichino, direttore creativo (è stato Chief Creative Officer di Ogilvy Italia), scrittore e insegnante...


...oggi ci accompagna in un viaggio che comincia nel 1999.


In quell'anno, quasi agli albori della rivoluzione internet, veniva pubblicato il Cluetrain, un manifesto composto da 95 punti. Era un invito alle imprese - che s’affacciavano timidamente alla Rete - a cambiare per sempre il loro modo di agire.


Poco più di vent’anni dopo Paolo, assieme ad alcuni studenti della Scuola Holden - dove insegna - pubblica il Newtrain Manifesto.


Le tesi questa volta sono 30, una per ogni anno che ci separa dal 2050, termine ultimo per impedire il collasso del nostro pianeta.


Con il nostro ospite scopriremo perché la pubblicità non è mai stata così importante come al giorno d'oggi, non solo per vendere prodotti... ma anche per cambiare - si spera in meglio - la società nella quale viviamo.


Vuoi ricevere gli "appunti di Hacking Creativity", la nostra newsletter?

Iscriviti: http://eepurl.com/hfac7n


Visita la nostra ➡️ PAGINA FACEBOOK


▫️ Mandaci un messaggio o un vocale su Instagram: https://bit.ly/2HVP8D4

▫️ Se vuoi puoi anche scriverci una mail: info@hacking-creativity.com

▫️ Una recensione su Apple Podcasts non la lasciamo? https://apple.co/3le1TqK

🔈 Ascolta l'episodio su Spotify, Apple Podcasts, Spreaker, Castbox




📒 Un po' di libri da leggere:


1⃣️ Scripta Volant.Un nuovo alfabeto per scrivere (e leggere) la pubblicità di oggi.

2⃣️ Invertising. Ovvero, se la pubblicità cambia il suo senso di marcia.

3⃣️ Existential marketing.I consumatori comprano, gli individui scelgono.


I libri che ha citato:


4⃣️ Brand Activism.Dal purpose all'azione di Philip Kotler (Paolo, di questo libro, ha curato l'introduzione).


Disclaimer

Alcuni dei link sono link di affiliate marketing. In breve: se ci cliccate sopra e acquistate qualcosa ci arriva una piccola quota di ricavi, ma - importante! - il prezzo per voi non cambia di un centesimo (è Amazon che paga e, diciamocelo, può permetterselo...)


Perché lo facciamo? Perché il progetto Hacking Creativity cresce - per fortuna! - sempre di più e con lui crescono - mannaggia! - anche le spese da sostenere.


E i link sono di libri, prodotti o servizi che vi segnaleremmo in ogni caso negli appunti, quindi sapete che d'ora in poi l'unica differenza è che se ci cliccate sopra e acquistate qualcosa ci aiutate a far crescere sempre di più il podcast. Grazie!